Mosaici di Rupnik a San Giovanni Rotondo Padre Pio

Mosaici di Rupnik a San Giovanni Rotondo presso la Tomba di Padre Pio

mosaici padre pioL’accesso alla cripta dove si trova il corpo di Padre Pio è accompagnato da una rampa formata da 36 nicchie con i famosi mosaici di Rupnik che rappresentano sul lato sinistro la vita di san Francesco e su quello destro quella di san Pio da Pietrelcina.

I mosaici sono stati realizzati da un artista-teologo di fama internazionale, il padre gesuita sloveno Marko Ivan Rupnik: il suo atelier – composto da artisti provenienti da otto nazioni diverse e appartenenti alla chiesa cattolica romana, ma anche greco cattolica e ortodossa – ha già realizzato mosaici per 70 chiese in tutto il mondo, tra i quali si annoverano la Cappella ‘Redemptoris Mater’ nella seconda loggia del Palazzo Apostolico in Vaticano nel 1999, la parete del presbiterio del nuovo Santuario della Santissima Trinità di Fatima in Portogallo e la facciata della Basilica del Rosario del Santuario Nostra Signora di Lourdes in Francia nel 2007.

Gli episodi descritti nei mosaici di Rupnik per la chiesa di San Pio sono stati scelti in modo da rivelare i punti salienti dell’uomo nuovo che, vivendo appieno la sua vocazione, realizza autenticamente quell’immagine di Cristo come sua vera identità

Alla soglia della chiesa inferiore, durante il percorso che conduce alla Tomba del Frate di Pietrelcina, si possono ammirare le immagini che testimoniano la vita in Cristo: sono sedici, scelte come fondamento della vita di San Francesco d’Assisi e di san Pio da Pietrelcina. I mosaici di Rupnik, in parte realizzati in oro, ricoprono una superficie complessiva – tra rampa e chiesa inferiore – di circa 2.000 metri quadrati e costituiscono l’opera più grande realizzata dall’atelier del Centro ‘Aletti’: hanno visto la luce dopo sei mesi di studio e ben dodici mesi di lavoro. Si tratta in totale di 54 scene, per un numero imprecisato – si tratta di diversi milioni – di tessere, ricavate da pietre provenienti da diverse parti del mondo. L’oro, invece, è stato donato dai fedeli di San Pio da Pietrelcina: bisogna ricordare che la cripta della nuova chiesa ospita la Tomba di Padre San Pio che prima erano conservati nella cripta della vecchia chiesa di Santa Maria delle Grazie.

4 pensieri su “Mosaici di Rupnik a San Giovanni Rotondo Padre Pio

  1. Pingback: La Tomba di Padre Pio - San Giovanni RotondoSan Giovanni Rotondo

  2. Pingback: Nuova Chiesa San Pio Una Chiesa PostConciliare a San Giovanni RotondoSan Giovanni Rotondo

  3. Pingback: Mater Misericordiae social fama di un not official logo

  4. Pingback: Cripta Tomba Padre Pio Santuario Santa Maria delle GrazieSan Giovanni Rotondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *